Allarme micotossine in aumento a causa dei cambiamenti climatici

Reblogged from Rivista Micron I cambiamenti climatici, in particolare il riscaldamento globale hanno iniziato e continueranno a portare con sé potenziali rischi per la salute alimentare. Uno di questi rischi è rappresentato dal proliferare delle micotossine, composti chimici, alcuni dei quali estremamente velenosi, prodotti da diversi tipi di funghi, che in certe condizioni ambientali particolarmente … Continua a leggere Allarme micotossine in aumento a causa dei cambiamenti climatici

Annunci

Se vuoi vivere più a lungo ecco come devi mangiare

Reblogged from L'Espresso Anche i piccoli cambiamenti nelle proprie abitudini alimentari fanno la differenza sull'avere una vita più o meno lunga. Non sono necessarie scelte radicali: basta solo consumare un po' meno carne, più verdure e cereali integrali per veder diminuire sensibilmente il rischio di mortalità, in particolare per malattie cardiovascolari. A fare la differenza … Continua a leggere Se vuoi vivere più a lungo ecco come devi mangiare

Regno Unito: livelli di arsenico oltre le soglie negli alimenti per neonati

OggiScienza

Il processo di svezzamento ha aumentato di circa cinque volte l’esposizione dei bambini all’arsenico rispetto ai livelli riscontrati prima dello svezzamento. Crediti immagine: Alicia Voorhies, Flickr

APPROFONDIMENTO – Il 4 maggio scorso è apparso sulla rivista scientifica PLOS One uno studio condotto dai ricercatori dell’Institute for Global Food Security del Queen’s University a Belfast che riportava risultati allarmanti quanto alla presenza di elevati livelli di arsenico riscontrati in diversi alimenti per bambini nel Regno Unito. Gli scienziati hanno confrontato il livello di arsenico nei campioni di urina fra i neonati che erano stati allattati al seno e quelli alimentati artificialmente, prima e dopo lo svezzamento. Il risultato è che questi ultimi hanno mostrato maggiori concentrazioni di arsenico, in particolare fra coloro che erano stati nutriti con alimenti ricchi di riso, consigliati ai neonati con esigenze dietetiche come l’intolleranza al grano o ai latticini. Quasi la metà dei prodotti alimentari…

View original post 526 altre parole

Consumo eccessivo di carne rossa e salute: nuovi dati su BMJ

OggiScienza

Un consumo di grandi quantità di carni rosse sembra essere associato a un aumento di mortalità. Crediti immagine: Public Domain

SALUTE – Ancora una volta le evidenze suggeriscono che consumare carne non fa male di per sé, ma che un consumo eccessivo di certo non fa bene. Insomma, come è emerso anche un anno e mezzo fa a proposito della questione della cancerogenicità della carne rossa, tutto dipende dalla quantità e dalla frequenza con cui ne facciamo uso.
In questi giorni la rivista BMJ ha pubblicato uno studio che conferma ancora una volta che il consumo massiccio di carne rossa e lavorata – cioè fondamentalmente gli insaccati – è associato con un aumento della mortalità. Un risultato che ha fatto parlare Fiona Godlee, editor in chief di BMJ di “another inconvenient truth”, un’altra verità scomoda.

Si tratta di una ricerca che ha riguardato oltre 536 000 americani…

View original post 591 altre parole