«Il furto delle opzioni» di Vincenzo Agostini

La dedica che mi ha scritto Vincenzo regalandomi Il Furto delle Opzioni  (Nuovi Sentieri Editore, 2012) è la seguente: «Per Cristina, questa storia quasi sconosciuta che è quasi sempre la stessa storia». Mi sembra davvero la descrizione più puntuale di questo libro, che si snoda intorno a un omicidio di cui fino alla fine non … Continua a leggere «Il furto delle opzioni» di Vincenzo Agostini

Annunci

Ecco perché le biblioteche hanno ancora senso, specie per chi non ha studiato

Recenti dati Istat  in merito all’utilizzo delle biblioteche in Italia, fanno emergere due aspetti importanti: primo, in media solo il 15% delle persone con più di 6 anni – quindi includendo anche gli studenti di tutte le età – ha frequentato una biblioteca nell’ultimo anno e solo il 60% di essi, cioè l’8% circa degli … Continua a leggere Ecco perché le biblioteche hanno ancora senso, specie per chi non ha studiato

«Tempo di rododendri» di Vincenzo Agostini

"Il resto sono quisquilie, le eccezioni procedurali sono sempre quisquilie". Premetto che ci sono dei libri per i quali sono sempre in difficoltà a dire se sono romanzi, racconti o cos'altro. Dirò che "Tempo di Rododendri" di Vincenzo Agostini è una storia, che non si connota dunque per quanto è lunga, e neanche per dove è … Continua a leggere «Tempo di rododendri» di Vincenzo Agostini

«Il Paradiso è altrove» di Mario Vargas Llosa

Strano. Uno di quei libri che vuoi leggere fortemente ma fai molta molta fatica all'inizio. Una scrittura che non travolge, ma fidelizza. E dopo le prime 200 pagine ti rendi conto di esserci irrimediabilmente dentro, e le altre 200 le bevi, e non vorresti doverne uscire. Divoro da sempre libri o storie che riguardano Gauguin, … Continua a leggere «Il Paradiso è altrove» di Mario Vargas Llosa