La matematica del cuore

Reblogged from Scienza in Rete

Vincere un ERC Advanced Grant non è facile, vincerne due in pochissimi anni è davvero notevole. Soprattutto se nel mezzo ci sono anche due ERC Proof of Concept Grants.

È la storia di Alfio Quarteroni, matematico italiano di fama mondiale per i suoi numerosi studi sulle innovative applicazioni della matematica, che attualmente lavora presso l’Ecole Polytechnique Fédérale di Losanna, e che tornerà in Italia alla fine del 2017, proprio per lavorare al suo nuovo progetto da quasi 2,5 milioni di euro al Politecnico di Milano, che è peraltro una delle realtà italiane che si è aggiudicata più ERC Grants negli ultimi anni.

Questa volta Quarteroni punta al cuore, letteralmente. iHEART, an integrated heart model for the simulation of the cardiac function, rappresenta infatti il primo tentativo al mondo di creare un modello completo del cuore umano, che comprende tutte e dinamiche fisiche che messe insieme chiamiamo vita: la componente elettrica, meccanica, fluidodinamica e via dicendo. Sebbene diversi gruppi nel mondo stiano lavorando da vent’anni per costruire modelli matematici delle varie funzioni cardiache, questa è la prima volta in cui si studierà un modello integrato.

Read More

AMS Prize to Bottazzini: “History of mathematics is modern”

Reblogged from Science on the Net

Another international scientific award that speaks Italian. Umberto Bottazzini, Full Professor at the University of Milan and Fellow of the American Mathematical Society, was recently awarded the 2015 Whiteman Prize “For His many works in the history of mathematics, notably on the rise of modern mathematics in Italy and on analysis in the 19th and early 20th centuries.”

His activity concerning history of mathematics is wide and varied, both as a researcher and as a communicator. We interviewed Professor Bottazzini on what it means to study history of mathematics today and what are the most important paths to be covered. The answer he has given to us is simple: nowadays the history of mathematics should serve first of all to the mathematicians themselves, and to do this it is necessary to especially focus on the mathematics of the last two centuries, which is not yet studied enough.

Although they have been very wide, in fact, Bottazzini’s studies have always followed a precise direction: “history must serve primarily to the present, and possibly to the future.” An idea that has been translated over the years into the choice to focus on the mathematics developed after the French Revolution, in particular on the history of real and complex analysis. “If you take any book concerning the history of mathematics, you realize it has a ‘pyramidal structure’ (with very rare exceptions): a wide base devoted to the mathematics in the Antiquity, the works of Euclid, Apollonius and Archimedes. Conversely, as the centuries pass, the pages dedicated to the most recent contributions are always less. I believe that we must reverse the pyramid and investigate what happened in the last centuries, for instance since Napoleonic age.”

Read More

Il numero primo di Sophie Germain

OggiScienza

SECOLI DI SCIENZA – Terza puntata di Secoli di Scienza – Viaggi scientifici nella storia, la rubrica di OggiScienza, che racconta in podcast i personaggi, gli eventi, i luoghi e le idee che mattone dopo mattone hanno fatto la scienza come la conosciamo oggi.

Questa settimana ci catapultiamo a Parigi durante gli anni della Rivoluzione Francese, quando la giovane Sophie Germain scopre il fascino della matematica, tra gli ostacoli che le leggi del tempo imponevano alle donne. Scopriremo l’ingegnoso stratagemma che la giovane inventa per accedere all’università, dove scoprirà addirittura un nuovo numero primo.

Credits from FreeSound:

Per la sigla: Vintage Jingle, by Setuniman; rbh glass break, by RHumpries

Per la puntata: Padam by 2nid, accordion bar ambience by figowitz; morceau-de-piano-dans-un-style-romantique by nicolasdrweski,morceau-de-piano-dans-un-style-presque-romantique by nicolasdrweski,  protest-sound-people-against-privatization-of-oil-company-in-mexico-city by felix blume. 

View original post

LIBRI – La trottola di Sofia

OggiScienza

kovalevskaja---310-310LIBRI – I bambini sono forse i più grandi amanti di storie del mondo. Non è importante che parlino di eroi greci, draghi, folletti o principesse, quello che conta è che abbiano un racconto interessante da narrare, voci di viaggi e di persone. Per questa ragione anche la vita di uno scienziato, di un matematico addirittura, può rivelarsi un’esplorazione incredibile anche per i più piccoli.

Sofia Kovalevskaja è certamente uno di questi personaggi, con un dottorato in matematica al tempo in cui alle donne non era nemmeno concesso iscriversi all’università. La sua storia è raccontata da Vichi De Marchi in La trottola di Sofia (Editoriale Scienza, 2014, dagli 11 anni),in cui l’autrice ripercorre la vita della piccola Sofia a partire dall’infanzia in Russia, dove viene sbeffeggiata da genitori e fratelli per la sua goffaggine. Ma è proprio grazie a loro che, senza saperlo, impara la matematica leggendo ogni…

View original post 252 altre parole