«Tempo di rododendri» di Vincenzo Agostini

"Il resto sono quisquilie, le eccezioni procedurali sono sempre quisquilie". Premetto che ci sono dei libri per i quali sono sempre in difficoltà a dire se sono romanzi, racconti o cos'altro. Dirò che "Tempo di Rododendri" di Vincenzo Agostini è una storia, che non si connota dunque per quanto è lunga, e neanche per dove è … Continua a leggere «Tempo di rododendri» di Vincenzo Agostini

Annunci

«Il Paradiso è altrove» di Mario Vargas Llosa

Strano. Uno di quei libri che vuoi leggere fortemente ma fai molta molta fatica all'inizio. Una scrittura che non travolge, ma fidelizza. E dopo le prime 200 pagine ti rendi conto di esserci irrimediabilmente dentro, e le altre 200 le bevi, e non vorresti doverne uscire. Divoro da sempre libri o storie che riguardano Gauguin, … Continua a leggere «Il Paradiso è altrove» di Mario Vargas Llosa

«Babilonia» di Yasmina Reza

Questo libro l'ho proprio cullato. Ne ero venuta a conoscenza grazie a un gruppo di lettura che seguo (quello di Personal Book Shopper), che lo ha scelto come libro di marzo, l'ho atteso perché era già in prestito in biblioteca, l'ho richiesto da un'altra biblioteca... insomma, l'ho desiderato, e come non spesso accade, il desiderio … Continua a leggere «Babilonia» di Yasmina Reza

«Non è un mestiere per scrittori. Vivere e fare libri in America» di Giulio D’Antona

Mentre leggevo questo libro - che è un dipinto amaro ma divertito dell'editoria contemporanea (non ho ancora capito se più amaro o più divertito..) mi sembrava di essere insieme allo scrittore fittizio Marcus Goldman (il protagonista de "La verità sul caso Harry Quebert", romanzo eccezionale) mentre beve il suo caffè mattutino nel patio della sua casa … Continua a leggere «Non è un mestiere per scrittori. Vivere e fare libri in America» di Giulio D’Antona