Dieta e microbioma: quanto ne sappiamo?

OggiScienza

In che modo modificare la propria dieta può rafforzare il microbioma, un’importante componente del nostro organismo? Crediti immagine, Pixabay

APPROFONDIMENTO – Oggi in molti parlano di microbioma e del suo importante ruolo protettivo per la nostra salute, nelle malattie autoimmuni come l’artrite reumatoide o la sclerosi multipla e nelle malattie infiammatorie croniche intestinali, (in inglese inflammatory bowel disease, IBD) come il Morbo di Crohn o la colite ulcerosa.

La letteratura in materia, però, offre al momento risultati non del tutto omogenei, non tanto sul ruolo positivo giocato dal microbioma, quanto sull’effettiva possibilità che modificare la propria dieta (e soprattutto: quale dieta?) possa bastare per rafforzare questa importante componente del nostro organismo. In particolare ci si chiede se effettivamente, e in che misura, regimi alimentari che fanno ampio uso di probiotici (microrganismi non patogeni in grado di riprodursi nell’intestino) migliorano davvero alcune funzioni del nostro organismo come l’autoimmunità, agendo sul microbioma.

View original post 994 altre parole

Annunci

Disparità nel trattamento dell’infarto, e le donne muoiono di più

OggiScienza

Le differenze fra uomini e donne in termini medici sono fuori discussione, sia in termini strutturali che di metabolismo e a livello di sistema immunitario, e non a caso negli ultimi decenni ha preso piede una branca della medicina nota come “medicina di genere”. Crediti immagine: Pixabay

SALUTE – Uno studio condotto fra Svezia e Regno Unito e pubblicato sul Journal of the American Heart Association, che ha esaminato per 10 anni 180.368 pazienti svedesi che avevano avuto un infarto miocardico acuto, ha osservato che all’interno di questo ampio campione le donne mostrano una mortalità più elevata rispetto agli uomini, che diventava simile a quella maschile nei gruppi di donne che erano state trattate con i medesimi trattamenti indicati della linea guida per il trattamento d’urgenza dell’infarto miocardico acuto (angioplastica entro poche ore dall’infarto/ stent cardiaci/sostituzione delle valvole). Inoltre, le donne avevano due volte più probabilità di morire…

View original post 612 altre parole

Terapia genica per le malattie neurodegenerative

Reblogged from Oggiscienza RICERCA – Usare la terapia genica sul cervello per curare alcune malattie neurodegenerative è una possibilità che sta diventando realtà. Un gruppo di ricerca dell’Istituto San Raffaele Telethon per la Terapia Genica (SR-Tiget) e del Boston Children’s Hospital/Dana Farber Cancer Institute di Harvard è riuscito infatti a mostrare su un modello animale l’efficacia di una tecnica … Continua a leggere Terapia genica per le malattie neurodegenerative

Papilloma virus: il suo DNA può trovarsi anche nel sangue

OggiScienza

Il DNA del papilloma virus può essere rintracciato anche nel sangue di donne sane che sono state infettate dal virus. Crediti immagine: Tannim101, Wikimedia Commons

SCOPERTE – Un gruppo di ricercatori italiani ha individuato il DNA del papilloma virus umano, o HPV, nel sangue di donne sane con una storia recente di infezione a livello genitale. È una scoperta molto rilevante, perché suggerisce che il DNA di questo virus può essere ritrovato non solo nelle mucose e nella pelle, come finora osservato, ma anche nel sangue. Sebbene si tratti di un risultato preliminare, questa scoperta indica una nuova direzione da seguire in futuro per meglio comprendere la storia naturale delle infezioni da questi virus.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista PLOS One, ed è stata condotta dai ricercatori di Microbiologia Clinica del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Milano-Bicocca, insieme ai colleghi di Ginecologia dell’ospedale San…

View original post 589 altre parole