«Il furto delle opzioni» di Vincenzo Agostini

La dedica che mi ha scritto Vincenzo regalandomi Il Furto delle Opzioni  (Nuovi Sentieri Editore, 2012) è la seguente: «Per Cristina, questa storia quasi sconosciuta che è quasi sempre la stessa storia». Mi sembra davvero la descrizione più puntuale di questo libro, che si snoda intorno a un omicidio di cui fino alla fine non … Continua a leggere «Il furto delle opzioni» di Vincenzo Agostini

Annunci

«Non è un mestiere per scrittori. Vivere e fare libri in America» di Giulio D’Antona

Mentre leggevo questo libro - che è un dipinto amaro ma divertito dell'editoria contemporanea (non ho ancora capito se più amaro o più divertito..) mi sembrava di essere insieme allo scrittore fittizio Marcus Goldman (il protagonista de "La verità sul caso Harry Quebert", romanzo eccezionale) mentre beve il suo caffè mattutino nel patio della sua casa … Continua a leggere «Non è un mestiere per scrittori. Vivere e fare libri in America» di Giulio D’Antona

«Il cinema del no» di Goffredo Fofi

Non mi intendo per nulla di cinema, per cui tante osservazioni su specifici registi non le ho colte, ma mi sono comunque goduta lo sguardo acuto ma pacato di Goffredo Fofi in questo breve libro, le sue argute riflessioni intorno al concetto di pensiero anarchico e autarchico sul compito dell'arte. Il pensiero (tutto sommato militante) … Continua a leggere «Il cinema del no» di Goffredo Fofi