Tag

, , ,

OggiScienza

La donazione di plasma è meno impegnativa per l’organismo rispetto a quella di sangue, e potrebbe essere effettuata ogni 15 giorni. Crediti immagine: Master Sgt. Linda Miller, Wikimedia Commons

SALUTE – È notizia di questi giorni che la Toscana è la prima Regione in Italia ad aver introdotto una “etichetta etica” per i prodotti emoderivati, cioè per le donazioni volontarie di plasma da donatori italiani. Le sacche di plasma sono poi inviate all’azienda produttrice di farmaci plasmaderivati – attualmente ce ne è solo una – per la sintesi dei farmaci. Stiamo parlando di prodotti come albumina, immunoglobuline, fattore VIII e altri fattori della coagulazione che sono chiamati farmaci salva-vita utilizzati per esempio per il trattamento di malattie rare come l’emofilia A e B.

“La legge italiana impone che non ci sia alcuna forma di remunerazione per chi dona sangue, plasma e piastrine, al contrario di altri Paesi – spiega Simona…

View original post 520 altre parole

Annunci