Le impronte della selezione naturale

OggiScienza

681px-Complex_pedigree_networkRICERCA – “Ove tende questo vagar mio breve?” chiedeva pensoso alla Luna Giacomo Leopardi. Duecento anni dopo la scienza pare aver trovato una nuova possibile chiave di risposta grazie allo studio del nostro DNA. Secondo un team di ricercatori italiani infatti la selezione naturale lungo il suo cammino ha lasciato delle impronte nel nostro codice genetico, che ci possono aiutare a capire non solo l’evoluzione storica della nostra specie, ma anche il suo possibile destino evolutivo. 

Lo studio, pubblicato di recente su Plos Genetics, e nato dalla collaborazione tra l’Istituto Eugenio Medea, Fondazione Don Gnocchi, l’Università degli Studi di Milano e l’Università di Milano-Bicocca, ha analizzato le variazioni di alcune serie di proteine che hanno giocato un ruolo nel definirsi delle nostre risposte immunitarie, scoprendo che effettivamente le proteine che attivano le risposte immunitarie non solo sono state sottoposte nei millenni a pressione collettiva, data dalla costante lotta tra…

View original post 527 altre parole

Annunci

Wallace Day. Alla scoperta dello zio dell’evoluzione

OggiScienza

Alfred-Russel-Wallace-c1895CUTURA – Oggi  7 novembre 2013 si celebra il Wallace Day, per ricordare quello che è passato alla storia come l’”eterno secondo” della teoria dell’evoluzione: Alfred Russell Wallace, morto appunto il 7 novembre di 100 anni fa. A dedicare una giornata alla figura del celebre naturalista gallese sarà il Polo Universitario di Asti, che ha organizzato per domani 8 novembre 2013 dalle ore 15 al 19 un incontro in cui interverranno alcuni tra i principali esperti italiani della figura di Wallace, come Federico Focher dell’Università di Pavia, Lodovico Galleni dell’Università di Pisa e Mario Zunino dell’Università Carlo Bo, che introdurranno i diversi aspetti della figura di Wallace, dalla religiosità al genio creativo. Per proseguire con il confronto con Darwin attraverso la presentazione di Barbara Continenza  dell’Università Tor Vergata e concludendo con Saverio Forestieri sempre dell’Università Tor Vergata su evoluzionismo e biodiversità.

Le celebrazioni per questo centenario, però, sono e…

View original post 907 altre parole