Tag

, , ,

OggiScienza

A quanto pare il debunking non funziona come antidoto contro le fake news perché finisce per raggiungere solamente chi già è d’accordo con le posizioni espresse. Crediti immagine: Pixabay

COSTUME E SOCIETÀ – Talvolta è sufficiente dare un nome a qualche cosa perché questa diventi un ente tangibile, magari addirittura una moda, qualcosa di irrinunciabile, ancora prima di aver valutato attentamente tutte le sue caratteristiche e averne stabilito l’efficacia. Con il risultato che si finisce per usare (e spesso osannare) questo qualche cosa, concetto o strumento che sia, in maniera completamente acritica. È il caso del famoso “debunking”, quel “modo” di fare giornalismo che si costituisce solitamente come attacco frontale ai complottisti per contrastare il propagarsi di fake news. Avere a disposizione parole utili è poi importantissimo per creare hashtag vincenti per intensificare la rete di diffusione sui social media.

Oggi un giornalista che decide di misurarsi con i…

View original post 894 altre parole

Annunci