OggiScienza

Il glaucoma porta le cellule ganglionari a morte precoce tramite alcuni meccanismi tra cui lo stress ossidativo, la neuroinfiammazione e la disfunzione mitocondriale. Crediti immagine: Pixabay

RICERCA – Sono circa cinquemila gli italiani che perdono la vista ogni anno a causa del glaucoma, una malattia cronica che porta al progressivo danneggiamento del nervo ottico, con la conseguente alterazione irreversibile del campo visivo. Una malattia che non si può prevenire al momento, per cui l’unica via possibile è quella della diagnosi precoce e di un trattamento tempestivo, che rappresenta però spesso un problema dal momento che il glaucoma è tendenzialmente asintomatico. Quando si iniziano a notare i primi sintomi, solitamente la malattia è già in fase avanzata, tanto che si stima che la metà dei casi non siano diagnosticati. È una malattia prevalentemente dell’età adulta, dato che può iniziare a presentarsi dopo i 40-45 anni di età.

Sappiamo che uno…

View original post 471 altre parole

Annunci