Un giornalismo dal basso fa le pulci alle elezioni USA

Reblogged from Scienza in Rete

Quis custodiet ipsos custodes? Chi controllerà i controllori? A chiederselo è Giovenale in una delle sue Satire. Siamo fra il I e il II secolo dopo Cristo, la Colonna Traiana illustra le gesta di un Impero Romano che si estende fino al Danubio. Nel poco soleggiato indomani delle elezioni americane, la domanda ritorna con tutta la sua urgenza, e un punto di partenza lo fornisce la rete. La democrazia nell’era di Internet ha assunto nuove forme, e una di queste – forse la più autentica – è il fact checking, la possibilità di un processo dal basso di controllo sui meccanismi di controllo stessi. Un’accezione di partecipazione nuova, per lo meno numericamente.

Matt Groening e colleghi – la satira da sempre anticipa i tempi – raccontarono brillantemente il fenomeno durante le elezioni del 2008, con un Homer Simpson accigliato davanti alla “voting machine” mentre cerca di votare per Obama, finendo solo per regalare una marea di voti al senatore Mc Cain.

Read More

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...