Reblogged from WIRED ITALIA

Il luogo comune secondo cui sempre più giovani, complice la disoccupazione da record, avrebbero deciso di appendere la laurea al chiodo per dedicarsi all’agricoltura si fa strada. È vero, le storie non mancano, ma i dati mostrano che in realtà la grossa fetta delle nuove attività inerenti agricoltura e silvicoltura vengono avviate da chi ha più di 35 anni, in moltissimi casi anche oltre i 50 anni. Sulle 45.993 nuove partite iva del 2014 in questo settore, solo 1 su 5è stata infatti aperta da un under 35.

In generale, che siano i giovani o i meno giovani a scegliere una vita più agreste, i dati raccolti dall’Osservatorio delle partite ivadel Dipartimento delle Finanze mostrano che le nuove attività agricole sono calate negli anni della crisi dal 2009 a oggi, passando dalle oltre 52mila del 2009 alle 45.993 del 2014.

Read More

Annunci