Obbedienza agli ordini e legge morale: nuove osservazioni sul test di Milgram

OggiScienza

Nürnberg, Reichsparteitag
RICERCA – “In questa versione ad uso privato, tutto ciò che restava dello spirito kantiano era che l’uomo deve fare qualcosa di più per obbedire alla legge, deve andare al di là della semplice obbedienza e identificare la propria volontà col principio che sta dietro alla legge – la fonte da cui la legge è scaturita. Nella filosofia di Kant questa fonte era la ragion pratica; per Eichmann, era la volontà del Fuhrer.”

Così scriveva Hannah Arendt nel 1961, mentre a Gerusalemme Adolf Eichmann veniva processato per i suoi crimini. Il processo a Eichmann raccontato ne La banalità del male, e la sua costante dichiarazione di innocenza, “mi dichiaro non colpevole, ho solo eseguito degli ordini” hanno rappresentato un esempio storico di comportamento umano quando entra in gioco l’obbligo di obbedire a degli ordini, e anche dal punto di vista della scienza non sono mancati esperimenti in questo senso. Sempre…

View original post 714 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...