Tag

,

OggiScienza

800px-Solar_sysSCOPERTE – Quando si parla di scoperte e fisica è necessario camminare con i piedi di piombo. L’ultima di una serie di fraintendimenti di questo tipo è la notizia dei giorni scorsi secondo cui un team di fisici dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e del Laboratorio Europeo di Spettroscopia non Lineare (Lens) di Firenze sarebbero riusciti a determinare una volta per tutte la misura di G, la celebre costante gravitazionale di Newton.

“È vero: la misurazione che abbiamo eseguito è molto precisa, ma il punto qui è un altro” spiega Guglielmo Tino, ordinario di Fisica della materia presso l’Università di Firenze e associato all’INFN. “La vera notizia è che abbiamo lanciato un metodo di misura che mette insieme gravità e meccanica quantistica, applicabile anche in riferimento ad altre quantità. Inoltre è bene precisare che qui non si tratta di aver scoperto il valore di G, quanto piuttosto di aver ottenuto…

View original post 588 altre parole

Annunci