Coronavirus, come informarsi, a chi dare retta e i numeri per ridimensionare l’ansia da social

Nella serata di ieri sono accadute due cose, che riguardano l’epidemia di Coronavirus in corso in Cina. La prima è che il presidente Conte nella conferenza stampa di ieri (il video è qui) ha confermato due casi di 2019-nCov in Italia, precisamente a Roma. Attualmente sono ricoverati all’’Istituto Sperimentale Italiano Lazzaro Spallanzani, eccellenza in ambito internazionale per le malattie infettive. Accanto a Giuseppe Conte sedeva Giuseppe Ippolito, Direttore dell’Istituto, che ha chiarito che non ci sono ragioni per essere preoccupati, perché la coppia è stata prontamente isolata al comparire dei primi sintomi, ed è tutto sotto controllo, perché è stata attivata la sorveglianza sanitaria con le persone entrate in contatto (che deve essere stretto e ravvicinato) con loro a Roma. Da quanto si apprende le autorità stanno provvedendo a fare lo stesso nelle altre città italiane dove la coppia ha soggiornato dal 23 gennaio a oggi. “Abbiamo motivi di pensare che non ci siano altre persone esposte. Siamo abbastanza tranquilli” afferma Ippolito

Sicuramente il primo documento da leggere è l’informativa urgente del Ministro della Salute Roberto Speranza sulle iniziative per prevenire e contrastare la diffusione del nuovo coronavirus, diffusa dal Ministero, che si trova qui.

Ma cosa vuol dire per noi?

Continua su Il Sole 24 Ore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...