OggiScienza

Un’esposizione a basse dosi di radiazioni ionizzanti, che comprendono raggi X e raggi gamma, non sembra associata a un alto rischio di sviluppare un tumore. Crediti immagine: Nevit Dilmen, Wikimedia Commons

SALUTE – Quando si parla di radiazioni ionizzanti, cioè di quella che viene comunemente definita radioattività, si pensa subito a un alto rischio di sviluppare un tumore dopo l’esposizione a queste radiazioni. La mente va a Chernobyl, a Fukushima. Da un lato sappiamo molto sui rischi per la salute di esposizioni massicce a radiazioni, grazie a studi effettuati su gruppi di persone esposte a disastri nucleari, o su lavoratori dell’industria nucleare, che hanno mostrato chiaramente che dosi moderate ed elevate di radiazioni aumentano il rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro. Eppure le nostre conoscenze circa gli effetti di un’esposizione lieve a radiazioni ionizzanti sono ancora limitate.

Per chiarire questo aspetto, un gruppo di ricercatori dell’Università di Oxford…

View original post 549 altre parole

Annunci