OggiScienza

Fino al 16% delle differenze nel rendimento scolastico di maschi e femmine sarebbero spiegabili proprio con i differenti ritmi del sonno, e potrebbero quindi essere alleviate posticipando anche di poco l’inizio delle lezioni al mattino. Crediti immagine: klimkin, Pixabay

SPECIALE SETTEMBRE – Diversi studi condotti negli ultimi anni hanno evidenziato che le ragazze a scuola ottengono risultati migliori rispetto ai maschi. Un gap che inizia a emergere già a livello di scuola elementare e che permane fino alla scuola superiore, nonché nei risultati degli esami di ammissione all’università, con il risultato che anche in Italia attualmente il numero di studentesse e di laureate è maggiore rispetto a quello dei colleghi uomini.

La domanda è perché questo accade. Una possibile risposta viene da un recente studio pubblicato sulla rivista dell’Institute for the Study of Labor a Bonn. Gli autori hanno esaminato oltre 240 mila giudizi raccolti fra il 2008 e il…

View original post 289 altre parole

Annunci