OggiScienza

11763686274_7d6094143c_z
SCOPERTE – Il Very Large Telescope (VLT) dell’ESO colpisce ancora, mostrando i primi segni dell’evidenza di galassie molto luminose risalenti 800 milioni di anni dopo il Big Bang, molto prima di quelle più antiche studiate fino a oggi. Un’osservazione particolarmente importante per testare e perfezionare i modelli di formazione ed evoluzione delle galassie. La scoperta è stata effettuata da un team di ricercatori guidata da David Sobral, dell’Institute of Astrophysics and Space Sciences, e del Leiden Observatory nei Paesi Bassi, ed è valsa agli autori la pubblicazione su The Astrophysical Journal.

Ci sono stelle, come il nostro Sole, relativamente recenti, e altre antichissime, che risalgono a poco dopo il Big Bang. Le prime sono dette stelle di popolazione I, mentre le più antiche sono chiamate stelle di popolazione II. Fin qui niente di strano, se non fosse che secondo i modelli utilizzati dagli astronomi, le stelle di popolazione…

View original post 222 altre parole

Annunci