OggiScienza

4086639111_a7e7a56912_zSALUTE – Un imbuto. Se si guardano i dati dei vari report e sondaggi degli ultimi anni sull’attività e sullo stato di salute dei medici italiani non si può che pensare a un collo sottile, quello rappresentato da un personale medico sempre più ridotto all’osso e una richiesta via via crescente di assistenza sanitaria. Da un lato la popolazione invecchia, con il conseguente aumento dei pazienti con più malattie croniche, o con disturbi cardiocircolatori, e dall’altra la spending review lavora di accetta, con la conseguenza che anche la salute degli stessi medici italiani sembra risentirne.
A raccontarlo sono i risultati di un sondaggio condotto da Anaao- Assomed nei mesi scorsi e che ha coinvolto oltre 1900 medici da nord a sud della penisola e appartenenti a varie fasce d’età. Un carico di lavoro sempre maggiore che incide sulla salute di chi dovrebbe curare, dai problemi legati al metabolismo e al sonno…

View original post 377 altre parole

Annunci