Se i raggi UV fanno danni anche al buio

OggiScienza

14668828374_69d9866755_z

RICERCA – Dei danni provocati da una prolungata esposizione ai raggi solari dovuti alle radiazioni ultraviolette si parla da diverso tempo. L’ultimo studio scientifico a questo proposito viene dalla Yale Medical School ed è stato pubblicato in questi giorni suScience. Secondo gli autori ora abbiamo una risposta definitiva alla domanda se la melanina protegge la pelle bloccando i raggi UV, o se invece provoca danni alle cellule della pelle: la melanina sembra avere effetti sia cancerogeni sia protettivi. Il danno infatti c’è, ma non avviene solo durante l’esposizione. Gran parte di esso si verifica ore dopo l’esposizione al sole, danneggiando il DNA nei melanociti, cellule presenti nell’epidermide.

Nel citoplasma dei melanociti vi sono particolari granuli detti melanosomi che al loro interno contengono la melanina. Il danno in questione è noto come cyclobutane dimer (CPD), nel quale due “lettere” del DNA impediscono che le informazioni contenute nel DNA stesso vengano “lette”…

View original post 238 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...