OggiScienza

4373330774_fbaeb0c5d5_z
RICERCA – Secondo una nuova ricerca condotta da un team della Northwestern University, cantare sarebbe un po’ come suonare: c’è chi nasce con un vero e proprio talento, e chi semplicemente con un interesse, un po’ di attitudine e una caterva di ore di studio, diventa un ottimo musicista. Che sia l’esercizio che fa lo strumentista è cosa nota, ma meno noto è che possa accadere lo stesso anche per il canto. Secondo questo nuovo studio pare invece che anche cantare sia un’abilità che matura con l’esperienza. C’è speranza, pare, anche per chi di noi si è sempre sentito appioppare l’etichetta di “stonato”.

Potremmo dire che il nocciolo del saper cantare è far sì che i nostri vocalizzi rimangano all’interno della stessa chiave, esattamente come accade quando suoniamo una composizione. Quello che lega insieme le sette note in chiave di do, cioè do re mi fa sol la si, sono…

View original post 504 altre parole

Annunci