OggiScienza

5283257753_c7904d7863_zRICERCA – I telomeri giocano un ruolo chiave nell’invecchiamento cellulare, perché ci accorciano mano a mano che la cellula si divide, e una volta che diventano molto brevi, la cellula stessa comincia il suo processo di invecchiamento. In una cellula tumorale invece, questo processo di morte cellulare, che significherebbe l’eliminazione del tumore stesso, non si innesca. Le cellule tumorali non invecchiano, potremmo dire che sono immortali, e questo è un problema dal momento che in questo modo il cancro non solo rimane vivo, ma si espande.

Per questo motivo uno dei punti focali della ricerca sul cancro è riuscire a capire i punti deboli del DNA delle cellule tumorali, e in particolare i punti deboli dei telomeri, in modo che diventino “mortali”. Individuare quindi il bersaglio migliore dove colpire, grazie a farmaci mirati.

Una novità in questo senso arriva dall’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma, che da anni studia…

View original post 390 altre parole

Annunci