Estinzione linguistica, più a rischio le aree in forte crescita

OggiScienza

640px-Pieter_Bruegel_the_Elder_-_The_Tower_of_Babel_(Vienna)_-_Google_Art_Project_-_editedCULTURA – Secondo uno studio anglo-danese pubblicato su Proceeding of the Royal Society il problema nel capire il perché una lingua si estingue è dovuto alla scarsa comprensione che abbiamo delle dinamiche politico-economiche delle diverse aree geografiche e come queste diventano fattori di rischio estinzione per una lingua. Anche se potremmo pensare che a essere più a rischio sono le aree geograficamente più difficili, come i poli o i deserti, dove i gruppi linguistici sono meno folti, secondo i ricercatori  il fattore maggiormente determinante in realtà è quello economico. In particolare le lingue che secondo lo studio sarebbero maggiormente minacciate sarebbero situate nei tropici, nell’Himalaya e nel nord-ovest del continente americano, dove vivono piccole comunità in forte crescita economica. Insomma, il solito adagio secondo cui l’inurbamento è uno dei fattori a rischio di perdita della diversità, anche linguistica.

F3.large

Queste tre componenti di rischio, fattore geografico, dimensione delle comunità e rapidità…

View original post 217 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...