Mondiali: colpa del pallone?

OggiScienza

14420781745_e2cfd3b902_b

CRONACA – «Penso che sia importante incoraggiare le persone a cercare di comprendere che anche nelle cose più banali, vi è una fisica sottile e interessante.» A parlare è John Bush, professore di matematica applicata presso il MIT e autore di un recente studio sull’aerodinamica dei palloni da calcio.
Succede a ogni Coppa del Mondo: alcuni dei giocatori più abili del mondo si preparano per calciare con precisione le punizioni, si concentrano, prendono la mira, calibrano il tiro e… il pallone finisce ampiamente sopra l’obiettivo. Perché questo accade? Secondo il professor Bush, che oltre a essere un noto matematico è anche un calciatore appassionato, il segreto di questi esiti all’apparenza incomprensibili sta nella struttura del pallone, in particolare nella sua superficie. Mentre infatti per altri sport come il baseball e cricket vigono regole rigorose circa la cucitura sul pallone, per quanto riguarda il calcio non è così. In particolare sembra essere più…

View original post 275 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...