Così il Covid-19 sta aiutando la ricerca sul cancro

Alla base del vaccino di Pfizer-Biontech c’è la ricerca sul cancro, e viceversa: probabilmente alle fondamenta del futuro vaccino anticancro ci sarà Covid-19. La tecnologia mRNA viene studiata da oltre 20 anni per riuscire a mettere a punto terapie immunologiche contro vari tipi di tumori. 

Fra il 2013 e il 2017 Biontech aveva coordinato uno studio finanziato dal Settimo Programma Quadro dell’Unione europea per la messa a punto di vaccini personalizzati basati sull’RNA contro il cancro al seno.

L’Italia è un attore fondamentale in questo scenario. Ne abbiamo parlato con Maria Rescigno, capo del Laboratorio di immunologia delle mucose e microbiota di Humanitas e docente di Humanitas University, che sta lavorando a un approccio innovativo ai vaccini anticancro: quello secondo cui la cellula tumorale può essere aggredita perché è una cellula “stressata”.

Continua su Il Sole 24 Ore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...