OggiScienza

3075268200_ca66ff220f_o Uno studio italiano ha messo a punto un protocollo di terapia genica per silenziare un gene coinvolto nell’aterosclerosi. Crediti immagini: Umberto Salvagnin, Flickr

SALUTE – L’aterosclerosi è una malattia infiammatoria progressiva delle arterie causata principalmente da un accumulo di stress ossidativo nell’endotelio, che riveste la parete interna dei vasi sanguigni. I ricercatori del Laboratorio di Medicina Critica Traslazionale (TRANCRILAB) dell’Istituto di Scienze della vita della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa hanno scoperto che una proteina già nota in campo medico come procoagulante – il fattore di von Willebrand – è intimamente connessa con la produzione endogena dei radicali liberi dell’ossigeno e dell’endotelina-1, notoriamente dannosi per le arterie. E non solo: il gruppo ha messo a punto un protocollo di terapia genica riuscendo a “silenziare” il gene responsabile della sintesi del fattore di von Willebrand. In breve, inibendo il gene la “macchina” per la produzione di stress ossidativo dannoso…

View original post 520 altre parole

Annunci