1,5 milioni di euro per mappare il nucleo atomico in 3D

OggiScienza

tomoSiv
CRONACA – 1,5 milioni di euro per studiare come stanno insieme quark e gluoni nel nucleo atomico e mapparne la distribuzione. Si tratta di uno dei prestigiosi ERC Consolidator Grants, che si è aggiudicato Alessandro Bacchetta dell’Università di Pavia e della sezione INFN della città lombarda.
Il progetto di ricerca si chiama 3DSPIN e rappresenta una grande innovazione, perché prevede una mappatura tridimensionale di ciò che accade all’interno dei nuclei per capire come si legano quark e gluoni. Per raggiungere questo obiettivo, il progetto prevede l’analisi di grosse quantità di dati provenienti da acceleratori da tutto il mondo.
Per usare una metafora, un conto è conoscere, anche nel dettaglio, la composizione delle rocce che compongono la Terra in funzione della profondità, altra cosa è possedere una mappatura in 3D del pianeta nella sua interezza. All’Università di Pavia si tratta del quinto progetto finanziato dall’ERC, il primo in Fisica e avrà…

View original post 364 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...