OggiScienza

2222548359_e6a0b97e2b_zSCOPERTE – Avevamo parlato dell’esperimento MAGIA la scorsa estate, quando un team di ricercatori dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e del Laboratorio Europeo di Spettroscopia non Lineare (Lens) di Firenze aveva ottenuto una misura molto precisa della costante gravitazionale G utilizzando una tecnica innovativa basata su un interferometro atomico, un metodo che unisce gravità e meccanica quantistica. Obiettivo? Avere strumenti sempre più sofisticati in grado di corroborare la teoria gravitazionale di Einstein. Oggi MAGIA ha prodotto un altro importante risultato, pubblicato su Physical Review Letters: la prima misura diretta della curvatura del campo gravitazionale, quella che secondo Einstein sarebbe dovuta all’effetto di una massa sullo spazio-tempo.

“Qui non si tratta della misura più precisa della curvatura del campo gravitazionale, ma della prima misura mai ottenuta in assoluto” ci racconta Guglielmo Tino, ordinario di Fisica della materia presso l’Università di Firenze e associato all’INFN. Nel dettaglio, la misura…

View original post 488 altre parole

Annunci